Martin Scorsese

Martin Scorsese

Nato nel 1942 negli Stati Uniti. Regista
 
Al primo colpo. Con America 1929: sterminateli senza pietà del 1971 - pellicola sul banditismo - Martin Scorsese, anche grazie alla casa di produzione di Roger Corman, raggiunge subito la celebrità. Un grande eclettismo, la capacità di utilizzare la macchina da presa in tutte le sue risorse e il regista è subito nell'Olimpo di Hollywood.
Prima un inizio dal sapore tutto autobiografico dedicato al male metropolitano della sua New York (Mean Streets e Taxi Driver). Subito dopo telecamere sulla musica: con New York, New York (grazie ad un Robert De Niro nei panni di un virtuoso sassofonista) e L'ultimo valzer (con una splendida Liza Minelli) descrive quella americana degli anni Quaranta; poi - filmando l'ultimo concerto di The Band, il mitico gruppo di Bob Dylan - è la volta della musica degli anni Sessanta.
In Toro Scatenato, girato interamente in bianco e nero, Robert De Niro decide di ingrassare venticinque chili per meglio impersonare il pugile Jake La Motta protagonista del film. Re per una notte, Fuori Orario e Il colore dei soldi descrivono nuovamente il male metropolitano, attraverso storie semplici che nel loro svolgersi rasentano l'assurdità e restano in bilico tra il comico e il tragico.
Successivamente l'importante decisione di passare dalle storie contemporanee, che avevano caratterizzato tutti i suoi film, alla realizzazione de L'ultima tentazione di Cristo. Tra gli altri film del regista italoamericano anche Cape Fear-Il promontorio della Paura, un thriller con Nick Nolte e il solito grande De Niro, L'età dell'innocenza, descrizione delle assurde convenzioni ed etichette della New York borghese del secolo scorso, Quei bravi ragazzi, Casinò e Kundun.
Martin Scorsese alla 52º Mostra del Cinema di Venezia ha vinto il Leone d'Oro alla carriera.
 

filmografia

 
aggiornata luglio 2000


Sito RaiUno | Indietro | Sito RaiDue
© COPYRIGHT 1997- 2001 RAI