Michele Guardì

 Michele Guardì

Nato a Casteltermini (Agrigento) il 5 giugno 1943, regista
 
Il suo vero nome è Michelangelo, viene dalla Sicilia, terra di cui ama i sapori e l'antica saggezza. È sposato con Rita ed ha un figlio che studia psicologia.
La sua passione per lo spettacolo comincia fin da bambino. Recita nel teatro del suo paese. Poi si laurea in legge e difende i suoi compaesani. Scrive testi per il cabaret e, nel 1977, arriva in Rai. Pippo Baudo gli fa scrivere i testi per i varietà comico Secondo voi. A questo trasmissione seguono Giochiamo al varieté; nel 1980, Al Paradise, nel 1985; Unomattina, nel 1986; Europa Europa, dal 1988 al 1990. Questo è l'anno in cui arrivano I Fatti Vostri, popolare trasmissione della fascia di mezzogiorno che ha visto l'alternarsi di diversi conduttori. Nel 1991 è la volta di Scommettiamo che?, seguito l'anno dopo da Mattina Due, In famiglia, nel 1993, Papaveri e papere, nel 1995. Dal 1998 dirige Lotto alle otto. Cura la regia e la direzione artistica delle edizioni 1998, 1999 e 2000 di Telethon.
Nel 1999, dopo dieci anni di successo, continua a dirigere la trasmissione I fatti vostri. Riprende anche la regia della trasmissione del fine settimana In Famiglia. Nel novembre dello stesso anno i suoi impegni si intensificano ulteriormente con il ritorno di Scommettiamo che?. Da settembre 2000 è di nuovo in sella alla direzione del programma I fatti vostri, condotto da Massimo Giletti.
Nel 2001 conduce il nuovo programma di Rai Uno Nientepopodimenoché, improntato sulla ricerca di nuovi talenti televisivi.
Sempre nello stesso anno torna alla regia della famosa trasmissione Scommettiamo che...?, giunta alla sua ottava edizione.
aggiornata marzo 2001


Sito RaiUno | Indietro | Sito RaiDue
© COPYRIGHT 1997-2001 RAI