Una grande storia d'amore, di guerra e d'amicizia
nella Russia di Caterina II
LA TEMPESTA
Avventura (Italia, Francia, Iugoslavia, 1958)
Col. 120'
Regia Alberto Lattuada
Soggetto Ivo Perilli, Alberto Lattuada, Michael Wilson
Prodotto da Dino De Laurentiis
Fotografia Aldo Tonti
Musica Piero Piccioni
Personaggi e interpreti
(Count Griniev) Finlay Currie, (Svabrin) Helmut Dantine, (Palaska) Fulvia Franco, (Pubblico accusatore) Vittorio Gassman, (Emelyan Pugachov) Van Heflin, (Savelic) Oskar Homolka, (Peter Griniev) Geoffrey Horne, (Capt. Miranov) Robert Keith, (Catherine II) Viveca Lindfors, (Masha) Silvana Mangano, (Vassilissa) Agnes Moorehead, (Maj. Zurin) Laurence Naismith

Il cadetto di Caterina II (Viveca Lindfors) Peter Griniev (Geoffrey Horne), s'innamora di Masha (Silvana Mangano), figlia del capitano della fortezza di Oremburg dove era stato trasferito. Viene catturato dal ribelle Emelyan Pugachov (Van Heflin) ma in nome di una vecchia amicizia lasciato libero. Pugachov viene catturato, ma per Peter Griniev c'è il carcere vero, per tradimento. Sarà Masha a fare di tutto presso la zarina (Viveca Linfors) per ottenere la grazia osteggiata dal pubblico accusatore (Vittorio Gassman).
Un vero e proprio kolossal prodotto da Dino De Laurentiis. Storia tratta da due racconti di A. S. Puskin (Storia della rivolta di Pugacev e La figlia del capitano) il film è da non perdere per quella caratteristica tipica di Lattuda di riuscire a conciliare le grandi scene di massa, con una classe ed eleganza narrativa straordinaria dipinta dalla eccellente fotografia del grande Aldo Tonti. La Mangano e Gassman sono all'altezza di un'opera di primo livello.


Sito RaiUno | Indietro | Sito RaiDue
© COPYRIGHT 1997-2001 RAI