Milly Carlucci

Milly Carlucci

l'intervista

Nata a Sulmona (L'Aquila) nel 1954

Dopo un esordio quasi casuale come presentatrice Camilla Patrizia, nota come Milly Carlucci, è notata da Renzo Arbore che la vuole con sé ne L'Altra Domenica.
Grazie al successo di questa prima esperienza gli impegni televisivi si susseguono numerosi: Giochi senza frontiere e Crazy Bus; nel 1981 è la volta de Il Sistemone e di Blitz, con Gianni Minà. Nel 1984 è la prima donna di Risatissima, per le reti Fininvest. Poi lo show Evviva, di scarso successo, fino ad arrivare nel 1987 ad interpretare al fianco di Gianni Morandi Voglia di vincere. Uno sceneggiato in tre puntate trasmesso dalla Rai.

Di lì il debutto come interprete teatrale al Piccolo di Roma in Scylla non deve sapere, per la regia di Bruno Colella. Il successo arriva tra il '90 e il '91 al fianco di Fabrizio Frizzi per il programma del sabato sera di RaiUno Scommettiamo che....

Nel 1992 conduce insieme a Pippo Baudo il Festival di Sanremo; nel 1994 Luna park; nel 1995 e '96 presenta a Modena il concerto di beneficenza per i bambini della Bosnia Pavarotti and friends. Presenta anche Pavarotti & Friends 98. E nel 1997, l'importante presenza al cospetto di S.S. Giovanni Paolo II. Sulla strada (...e sei rimasto qui), durante il grande evento musicale in occasione del 23o Congresso Eucaristico Nazionale. Quindi, la conduzione, insieme a Giancarlo Magalli, di Fantastico. Sempre nel '97 è la volta de La festa della mamma e de La notte degli angeli, la festa di Capodanno.

Nel '98 è la madrina del David di Donatello. Ed è sempre la simpatica abruzzese a condurre il programma Sulla soglia della speranza, in occasione dei vent'anni di pontificato di Papa Wojtyla. Nello stesso anno presenta Champagne! Di Capri... Di più. Nel novembre '98 conduce l'Anteprima del 41o Zecchino d'Oro e la serata finale del 41o Zecchino d'Oro.
Nella primavera 1999 conduce il varietà La casa dei sogni affiancata da Sandro Vannucci. E La festa della mamma, insieme a Giorgio Comaschi.
Nell'estate 1999 conduce un'importante serata di gala: il Premio Ischia Internazionale di Giornalismo. Nel novembre 1999 l'Anteprima del 42o Zecchino d'Oro e la serata finale del 42o Zecchino d'Oro. Nel gennaio 2000 conduce il Giubileo bambini, incontro dedicato ai bambini e ai ragazzi provenienti dai Paesi visitati da Papa Giovanni Paolo II. E nel maggio dello stesso anno La Festa della Mamma. Nel novembre 2000 conduce la serata conclusiva del 43 Zecchino d'Oro, mentre nel gennaio 2001 conduce due speciali del nuovo reality-show di RaiUno Dove ti porta il cuore.
Nel marzo 2001 torna a condurre Dove ti porta il cuore con diverse puntate. A maggio dello stesso anno conduce la seconda parte de La festa della mamma e lo spettacolo Pavarotti & Friends Pro Afghanistan.
Il 1º giugno 2001 conduce Bentornata Festa! in cui si celebra la Festa della Repubblica che, dopo quindici anni, torna ad essere Festa Nazionale degli italiani. Sempre nello stesso mese presenta il 32o Premio Barocco & Salento.

aggiornata giugno 2001


Sito RaiUno | Indietro | Sito RaiDue


© COPYRIGHT 1997-2001 RAI