FESTIVAL DI SANREMO
La storia: 1971-1980

1971

1972

1973

1974

1975

1976

1977

1978

1979

1980

  Nel 1971 il Festival è presentato da Carlo Giuffrè e Elsa Martinelli.
Nicola Di Bari vince la kermesse con Il cuore è uno zingaro. Il cantautore pugliese si esibisce con una giovanissima Nada. Esordiente nell'edizione del 1969.
Al secondo posto i Ricchi e Poveri in coppia con Josè Feliciano con Che sarà. Al terzo posto Lucio Dalla e l'Equipe 84, con il brano 4/3/1943. La canzone, inizialmente intitolata Gesù Bambino, cambiò titolo per conformarsi alle ferree leggi della diretta televisiva.

Mike BongiornoNel Festival del 1972, Mike Bongiorno torna alla conduzione, affiancato dall'attrice Sylva Koscina.
Tra le canzoni più significative, Piazza grande di Lucio Dalla, Montagne Verdi di Marcella Bella ed Era bello il mio ragazzo di Anna Identici.
Si afferma nuovamente Nicola Di Bari con I giorni dell'arcobaleno.
Al posto d'onore l'interprete napoletano Peppino Gagliardi con la canzone Come le viole. Nada giunge terza con Re di danari. Mentre Domenico Modugno si aggiudica una posizione di rincalzo. Il 1972 è anche l'anno dell'esordio al Festival dei Delirium, il gruppo di Ivano Fossati, che interpreta con grande successo il brano Jesahel.
Nello stesso anno cambia la formula della kermesse. Per la prima volta i cantanti non vengono accoppiati.

Nel 1973 esordiscono Drupi e Roberto Vecchioni.
Il Festival inizia, contrariamente alla tradizione, in marzo, a causa di alcune polemiche tra organizzatori e case discografiche.
Vince Peppino di Capri con Un grande amore e niente più.
Peppino Gagliardi si classifica al secondo posto con Come un ragazzino.
Terza Milva, reduce da grandi successi teatrali, con il brano Da troppo tempo.

CorradoNel 1974 Corrado presenta il suo primo e unico Festival. Lo affianca sul palco una splendida Gabriella Farinon.
Il regolamento della manifestazione viene di nuovo modificato: per non creare dei malumori tra le case discografiche, viene reso noto solo il nome del vincitore.
Vince Iva Zanicchi con Ciao, cara, come stai?.
Gianni Nazzaro canta A modo mio, scritta per lui da Claudio Baglioni.
Milva partecipa con Monica delle bambole, ma senza particolare successo.

Nel 1975 il Festival vive un'edizione di transizione.
Nell'anno del venticinquesimo anniversario della manifestazione, i cantanti diventano trenta, presentati da Mike Bongiorno, accompagnato da una giovanissima Sabina Ciuffini.
Vince Gilda, cantautrice piemontese all'anagrafe Rosangela Scalabrino, con il brano Ragazza del sud.
Al secondo posto l'attrice napoletana Angela Luce con Ipocrisia. Al terzo Rosanna Fratello con Va speranza va.

Peppino di CapriIl 1976 vede il ritorno all'organizzazione del Festival di Vittorio Salvetti.
La kermesse canora viene presentata da Giancarlo Guardabassi.
I cantanti, tra cui una debuttante Romina Power che si presenta senza Al Bano, sono divisi in cinque gironi eliminatori.
Al termine della gara vince Peppino di Capri con Non lo faccio più. Al secondo posto Come stai, con chi sei, della coppia Dori Ghezzi-Wess. Mentre al terzo c'è un ex-aequo: Volo AZ 504 degli Albatros guidati da un agguerrito Toto Cutugno. E Gli occhi di tua madre di Sandro Giacobbe.
Orietta Berti presenta un brano dedicatoal figlio, Omar.

Nel 1977 il grande show sanremese viene presentato da Mike Bongiorno e Maria Giovanna Elmi.
Per la prima volta la gara si svolge interamente al Teatro Ariston. Nella serata finale si gareggia ad eliminazione diretta.
Una giuria di 25 persone, composta da abbonati Rai e Sip di Sanremo, assegna il primo premio a Bella da morire degli Homo Sapiens. Al secondo posto i Collage con Tu mi rubi l'anima. Al terzo i Santo California, con Monica.

Anna OxaNel 1978 presentano Beppe Grillo e Stefania Casini.
In questa edizione debuttano Anna Oxa e Rino Gaetano, un giovane cantautore di talento.
La Oxa si classifica seconda con Un'emozione da poco, mentre Rino Gaetano è terzo con Gianna.
La vittoria va ai Matia Bazar con ...E dirsi ciao, interpretata dalla voce di Piero Cassano. Che sostituisce in quest'occasione la cantante storica del gruppo: Antonella Ruggiero.

Il 1979 è l'anno della ripresa della manifestazione. Presenta Mike Bongiorno, affiancato da Annamaria Rizzoli.
Si aggiudica la palma della miglior canzone Mino Vergnaghi, con Amare. Secondo è il pezzo Barbara, interpretata da Enzo Carella. Terzi i Camaleonti, con Quell'attimo in più.

Nel 1980 Sanremo viene presentato da un trio d'eccezione: Roberto Benigni, Claudio Cecchetto e Olimpia Carlisi. Di quest'edizione è rimasto negli annali il famoso bacio con cui Benigni, in Eurovisione, lascia esterrefatta Olimpia Carlisi.
Il primo posto viene assegnato a Toto Cutugno, che si presenta per la prima volta come solista e vince con Solo noi. Enzo Malepasso è secondo con Ti voglio bene, mentre Pupo è terzo con Su di noi.
Al Festival partecipa come autore Francesco De Gregori, che affida a Gianni Morandi il brano Mariù.
Nel 1980 esordisce a Sanremo Enrico Ruggeri, che con i Decibel presenta Contessa.



Sito RaiUno | Indietro

© COPYRIGHT 1997- 2001 RAIUNO